Home Tags Stefania Limiti

Tag: Stefania Limiti

Gendarmeria europea. L’Arma diede il modello/2

Ancora sulla Gendarmeria europea. In un articolo precedente abbiamo raccolto alcune notizie su questo particolarissimo organismo, oltre alle valutazioni autorevoli del generale Fabio Mini...

Polizia, quarant’anni dopo la smilitarizzazione

Fu davvero una rivoluzione quella legge che quaranta anni fa ha “smilitarizzato” la Polizia di Stato. Un movimento democratico dal basso, le migliori energie...

Gendarmeria europea. A chi risponde?/1

Nella bella cittadina di Vicenza, tra ville palladiane e basi militari, sorge la caserma Chinotto sede della Forza di Gendarmeria Europea (Eurogendfor - EGF)....

Perché ci occupiamo di Carabinieri e dintorni

Siamo molto soddisfatti del gradimento da parte dei nostri lettori di alcuni articoli che riguardano un mondo “particolare”, quello dell’Arma e dintorni. “Particolare” nel senso che lo si pensa non direttamente affine a quella rosa di tematiche tradizionali e “naturali” delle quali debba trattare una testata esplicitamente ispirata alle idee del socialismo e dell’ecologismo. Ci siamo dunque interrogati nel nostro collettivo redazionale e abbiamo pensato di fare il punto della situazione. Non perché ci sia un bilancio da tirare, una conclusione da indicare, ma perché abbiamo compreso che molti si chiedono la ragione del dare spazio a queste tematiche piuttosto che ad altre. È un quesito del tutto legittimo, che merita una spiegazione.

Innanzitutto, c’è un piano del ragionamento molto diretto e chiaro: ci siamo occupati di un pezzo di mondo reale che non trova attenzione altrove. Ma come, starete dicendo, si parla spesso dei militari e dell’Arma! Non nel senso però in cui abbiamo cercato di farlo noi, occupandoci dello stato di salute di una istituzione che controlla capillarmente i nostri territori, drena una fetta rilevante del bilancio statale, svolge il compito di polizia giudiziaria pur avendo uno status militare ed è un organo del potere per eccellenza.

Carabinieri. Teo Luzi fa infuriare i Forestali

Il generale Teo Luzi, neocomandante generale dell’Arma, ha fatto decisamente infuriare le Guardie Forestali che già hanno il dente avvelenato per aver perso la...

Quel patto tra Polizia di Stato e Fiamme Gialle che fa...

Prima di salire alle alte sfere della sicurezza nazionale come consigliere delegato del presidente Mario Draghi, l’ex capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli...

L’Annus horribilis dell’Arma/3

“Non esiste nessun organo dello Stato capace di avere un controllo del territorio come l’Arma dei Carabinieri. Noi siamo gli unici in grado di...

Perché Figliuolo

E guerra sia. La lotta contro il virus fa un salto di qualità con l’arrivo del nuovo commissario straordinario, il Generale di Corpo d'Armata Francesco Paolo Figliuolo. Originario di Potenza, Figliuolo, grande esperto di logistica, pluridecorato, raccoglie stima trasversalmente, tanto che il suo nome ha fatto parte di una rosa per un incarico al vertice quando era ministro della Difesa la pentastellata Elisabetta Trenta. Le bassezze della politica italiana hanno provato da subito ad inquadrare la decisione presa dal duo Draghi-Gabrielli come una sconfitta dell’ex commissario Arcuri, rivendicando alla propria ‘casacca’ la nuova nomina (da Renzi alla Meloni). Niente di più falso e stupido.

Arcuri, nominato commissario straordinario il 18 marzo 2020, ha avuto il compito di affiancare il Governo dall’inizio dell’emergenza, quando peraltro sarebbe stato assai arduo nominare subito un militare al posto di un civile: Arcuri ha dovuto procurare mascherine e attrezzature per le terapie intensive, tanto per cominciare, ma anche dispositivi di emergenza per gli ospedali o banchi per la riapertura delle scuole.  Si è impegnato in una fase disperata della pandemia, in quei mesi difficili che ovviamente ora tutti sono disposti a dimenticare, quando ci si muoveva in un terreno inesplorato, e in Italia scoprimmo l’importanza di avere, e di produrre, ventilatori e mascherine. In quei mesi Arcuri ha avuto il merito di coordinare sforzi drammatici, mentre sfilavano le bare e il virus mordeva i corpi come un cane rabbioso.

L’annus horribilis dell’Arma/2

Cosa accade nell'Arma? Ci siamo posti questa domanda a fronte di tanti e ripetuti fatti di cronaca giudiziaria o di nera che hanno coinvolto...

L’annus horribilis dell’Arma

Dodici mesi di episodi gravi o imbarazzanti: cinque carabinieri arrestati a Napoli, marescialli in galera perché nascondevano refurtiva e depistavano le indagini, luogotenenti finiti...