Home Tags Elezioni

Tag: elezioni

Orbán rieletto, l’Ungheria non cambia

L’Ungheria non ce la fa a liberarsi di Orbán. Anzi. Non vuole. Per la quarta volta consecutiva il partito del leader sovranista di Fidesz...

Gustavo Petro in testa nelle elezioni colombiane

Non avranno suscitato sorpresa, ma i risultati delle elezioni di domenica 13 marzo consegnano un Paese diverso da quello della vigilia. Sebbene si votasse...

Portogallo, il vincitore è Antonio Costa

Una “maggioranza assoluta” non equivale al “potere assoluto”: esordisce così Antonio Costa nella conferenza stampa di mezzanotte festeggiando la vittoria del suo Partito socialista....

Elezioni in Costa Rica, possibile ritorno al passato

Domenica 6 febbraio il Costa Rica elegge presidente, vicepresidente e rinnova i cinquantasette seggi dell’Assemblea legislativa, i cui mandati di quattro anni inizieranno l’8...

Cile, estrema destra e nuova sinistra al ballottaggio

Tutto come da previsione, o quasi, al primo turno delle presidenziali cilene di ieri, quando gli elettori sono stati chiamati a esprimere il loro...

Elezioni argentine: i peronisti evitano la débâcle

Il governo di Alberto Fernández e Cristina Kirchner ha pagato meno del previsto la crisi economica ereditata dal precedente esecutivo di Mauricio Macri, e...

Il Cile verso le elezioni, tre candidati a sinistra

“Un Chile bien diferente”. Così cantavano gli Inti Illimani, lo storico gruppo musicale cileno che, insieme con tanti altri artisti, fece da amplificatore alla...

Centrosinistra premiato, astensione e coalizione sono un problema

I ballottaggi confermano ciò che si era intuito nel primo turno delle elezioni amministrative: il centrosinistra è in ripresa di consensi. Dopo Milano, Napoli, Bologna, conquista Roma, Torino e altre città. Inquietante è il numero degli astenuti che supera la metà degli aventi diritto (nella capitale si è recato alle urne solo il 40%). È squinternata perciò la partecipazione democratica, e c’è un problema della democrazia tout court: non si è mai votato così poco nella storia repubblicana. I risultati nelle percentuali oltrepassano, tuttavia, le più rosee previsioni per il centrosinistra. Giusto, da tale punto di vista, tirare il classico sospiro di sollievo.

Il quadro politico in cui si svolgevano queste consultazioni non era facile. La polemica sul green pass è stata, ed è tuttora, feroce. La destra ci aggiungeva una criticità sul governo Draghi, mentre il centrosinistra (Pd in testa) si identificava totalmente con l’esecutivo. La destra – oltre a sbagliare candidati – ha usato toni nella campagna elettorale non adeguati a città che escono da due anni di sofferenze per via della pandemia, e che auspicano ora la tenuta della ripresa economica in atto.

Prime impressioni sui ballottaggi

Parliamo di un successo al di là delle aspettative. Roma, Torino, anche città minori come Savona o Cosenza, tutte – tranne Trieste per un...

Libia, verso le elezioni o una ripresa della guerra civile?

Le lancette del tempo vanno fermate, in Libia. La data delle nuove elezioni – il 24 dicembre prossimo – si avvicina paurosamente, e il...