Home Tags Ambiente

Tag: ambiente

Sconfitta degli ambientalisti a Strasburgo, non però un assegno in bianco...

Il voto sulle regole di classificazione (la cosiddetta Tassonomia) degli investimenti verdi, nella plenaria del parlamento europeo, il 6 luglio scorso a Strasburgo, è...

Auto elettrica, ancora “greenwashing”?

Ci sono tre cose che andrebbero insegnate già a partire dai primi anni della formazione scolastica. La prima: la biosfera, il luogo singolare e...

Amazzonia, lo sterminio dei suoi difensori

Sono passati quasi trentaquattro anni da quel 12 dicembre 1988 quando Chico Mendes, ambientalista e leader sindacale dei seringueiros dell’Amazzonia brasiliana, è stato ucciso....

Il parlamento europeo boccia (per ora) il Green Deal

Sembrava di essere a teatro, mercoledì 8 giugno al parlamento europeo, dopo la clamorosa bocciatura in plenaria a Strasburgo di un testo legislativo del Green...

La nuova amministrazione romana: un sospiro di sollievo?

Quando il 18 ottobre scorso è stata annunciata la vittoria elettorale di Roberto Gualtieri, non pochi hanno tirato un sospiro di sollievo. Qualcosa di...

Stati Uniti, curiosi segnali di difficoltà

Può succedere talora che alcuni fatti, piccoli in sé, diano il senso di dove un Paese stia andando meglio delle ponderose analisi degli storici....

Tassonomia verde, il tradimento della Commissione europea su gas e nucleare

È la storia di un tradimento, il tradimento di una promessa di trasparenza da parte della Commissione europea, quello della fiducia degli ambientalisti e...

Cop26, il re è nudo!

Come nella fiaba, c’è voluta una giovane dalla faccia di bambina per dichiarare apertamente l’incapacità dei tessitori della politica mondiale di dare una veste concreta alle decisioni necessarie a garantire un futuro all’umanità su questo pianeta. Glasgow, Cop26: Draghi si dichiara soddisfatto perché i responsabili dei governi hanno preso coscienza del problema al G20 di Roma. Ma in realtà rimandano alle calende greche le decisioni indispensabili ad affrontare la catastrofe in arrivo.

L’India dice che raggiungerà la neutralità nel 2070: prima non possono, perché avendo gli occidentali inquinato, ora tocca a loro. È vero che se cresce il livello del mare il nemico Bangladesh scompare, ma i suoi abitanti dove andranno? Forse proprio in India, che è vicina. I Paesi europei e gli Stati Uniti devono aiutare il resto del mondo, ma semplicemente perché il pianeta è unico ed è il solo che ospita la specie umana. Tutti sull’orlo del baratro, prigionieri di una mentalità meccanicistica lineare, per cui a ogni azione corrisponde una reazione immediata.

Alla ex Ilva si gioca una parte del futuro del Paese

La prima parte del sesto Rapporto “Intergovernmental Panel on Climate Change” (Ipcc) disegna un quadro catastrofico del cambiamento climatico del nostro pianeta, e –...

Germania, tutte le rogne della coalizione “semaforo”

Con la votazione favorevole dei delegati dei verdi, riunitisi in un mini-congresso per decidere se procedere ulteriormente con le trattative per la coalizione “semaforo”...